Ieri Sabato 23 gennaio, alcuni attivisti Fiab, provenienti da Faenza e da Castel Bolognese si sono incontrati a metà strada, al Ponte del Castello, sul Senio, al confine tra i 2 Comuni (linea gotica), per chiedere di nuovo con forza una ciclabile che unisca i 2 paesi: sono pochi km e tante persone potrebbero andare al lavoro o a scuola in bici, ma non lo fanno perché la Via Emilia è una strada veloce e pericolosissima.

Come viene evidenziato sulla pagina facebook della FIAB Faenza  (da dove sono tratte le foto pubblicate) ” BASTA rischiare la morte in bici sulla strada, BASTA intasare la strada di auto e smog per pochi km! Anche i ragazzi che vanno alle superiori potrebbero andare a scuola in bici invece che affollare i bus!”

La FIAB promette che continuerà questa lotta e i 2 comitati si sono scambiati gli inviti per le prossime biciclettate. Facendo manifestazioni pacifiche creative e ribelli e pressando i rispettivi sindaci di Castel Bolognese e Faenza.

 

Redazione CBnewsDALLA CITTA'ciclabile,flash mob,via emiliaIeri Sabato 23 gennaio, alcuni attivisti Fiab, provenienti da Faenza e da Castel Bolognese si sono incontrati a metà strada, al Ponte del Castello, sul Senio, al confine tra i 2 Comuni (linea gotica), per chiedere di nuovo con forza una ciclabile che unisca i 2 paesi: sono pochi...Notizie, informazioni, eventi, appuntamenti da Castel Bolognese (Ravenna)