Articolo tratto dal sito Ravenna24ore (www.ravenna24ore.it/)

Lo spirito d’osservazione degli agenti della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina è costato cara a due automobilisti di Castel Bolognese.

Nel primo caso una persona del 1976 denunciata all’autorità giudiziaria per truffa aggravata come “furbetto della sosta”.
In un parcheggio in centro città l’automobilista è stato scoperto con un ingegnoso disco orario motorizzato posto all’interno della propria auto in sosta.
Durante il controllo un agente in servizio a Castel Bolognese ha notato che presentava sul cruscotto un particolare dispositivo che, grazie a un motorino collocato dietro il cartoncino-indicatore del disco orario, spostava automaticamente in avanti la lancetta del disco orario come un orologio.
Un modo per aggiornare continuamente l’ora di arrivo negli stalli di sosta e consentire così una sosta indisturbata per lunghi periodi.

Il secondo caso invece riguarda un ragazzo di 19 anni, coinvolto in un incidente stradale,sempre a Castel Bolognese.
In questo caso la pattuglia dei vigili manfredi intervenuti per i rilievi del sinistro ha “scovato” all’interno del veicolo uscito di strada, occultati in una portiera, alcuni grammi di marijuna.
La droga è stata immediatamente sequestrata ed è partita la segnalazione al Prefetto del ragazzo a cui è stata immediatamente ritirata anche la patente di guida come previsto dalle norme.

Altre fonti:
Castel Bolognese, usava un disco orario motorizzato. Donna denunciata (restodelcarlino.it)
Parcheggio “furbetto” col disco orario motorizzato: automobilista denunciata (ravennatoday.it)

redazione CBnewsCRONACAdenunciatiArticolo tratto dal sito Ravenna24ore (www.ravenna24ore.it/) Lo spirito d’osservazione degli agenti della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina è costato cara a due automobilisti di Castel Bolognese. Nel primo caso una persona del 1976 denunciata all’autorità giudiziaria per truffa aggravata come “furbetto della sosta”. In un parcheggio in centro città l'automobilista è...