Articolo tratto dal sito: www.ravennaedintorni.it/

Stava rincasando con il figlio di cinque anni e vicino al portone si è accorto di essere stato colpito al braccio da uno sputo poi ha alzato la testa e ha trovato il vicino di casa che gli puntava contro una pistola con il braccio fruodi dalla finestra: «Marocchino vai al tuo Paese se no ti ammazzo subito», la frase che gli avrebbe urlato più volte prima che l’uomo si nascondesse dietro l’angolo con il bimbo e avvertisse la polizia. L’episodio è avvenuto nella serata del 4 settembre a Castelbolognese e si è concluso con la denuncia per minacce di un 49enne, sposato con tre figli. L’arma, trovata e sequestrata dagli agenti del commissariato di Faenza che hanno perquisito l’appartamento, è una pistola ad aria compressa che lancia pallini di acciaio, in libera vendita ai maggiorenni, acquistata a San Marino.
L’aggressore era già stato arrestato nel 2000 per estorsione e condannato nello stesso anno per porto abusivo e detenzione di armi e danneggiamento. È stato denunciato all’autorità giudiziaria ancora nel 2003 per guida in stato di ebbrezza e nel 2015 per molestie o disturbo alle persone oltre a maltrattamenti in famiglia.

 

Altre fonti:
Punta la pistola contro l’uomo e il figlioletto e urla “Vai al tuo paese o ti ammazzo” (ravennatoday.it)
Minaccia con la pistola il vicino marocchino (romagnanoi.it)
Castel Bolognese, minaccia il vicino di casa impugnando una pistola: denunciato dalla Polizia (faenzanotizie.it)

redazione CBnewsCRONACApolizia,razzismoArticolo tratto dal sito: www.ravennaedintorni.it/ Stava rincasando con il figlio di cinque anni e vicino al portone si è accorto di essere stato colpito al braccio da uno sputo poi ha alzato la testa e ha trovato il vicino di casa che gli puntava contro una pistola con il braccio...