In seguito all’aumento di casi di West Nile Virus registrato sul territorio, la Regione Emilia-Romagna ha deciso di potenziare i provvedimenti per la lotta alla zanzara comune del genere Culex, attraverso l’adozione da parte dei Comuni di due ordinanze.

La prima prevede l’obbligo per tutti i gestori di ospedali, case di cura, hospice, Cra, Rsa, case di riposo, comunità alloggio, case famiglia, centri diurni, centri sociali e altri luoghi di aggregazione di persone anziane, con presenza di spazi verdi fruibili dagli utenti, di effettuare interventi adulticidi contro le zanzare con cadenza settimanale fino al prossimo 30 settembre.

La seconda ordinanza invece prevede che i proprietari, i gestori o chiunque abbia la disponibilità di bacini per il deposito di acqua, specchi d’acqua per l’allevamento del pesce, aziende faunistico-venatorie, terreni o coltivazioni per la cui irrigazione si possa ricorrere alla tecnica della sommersione o scorrimento superficiale, maceri, valli e chiari da caccia, debbano eseguire periodici trattamenti larvicidi, utilizzando prodotti di sicura efficacia.

Le ordinanze sono state firmate da tutti i sindaci dei Comuni dell’Unione della Romagna Faentina.

redazione CBnewsROMAGNA FAENTINAwest nile,zanzareIn seguito all’aumento di casi di West Nile Virus registrato sul territorio, la Regione Emilia-Romagna ha deciso di potenziare i provvedimenti per la lotta alla zanzara comune del genere Culex, attraverso l’adozione da parte dei Comuni di due ordinanze. La prima prevede l’obbligo per tutti i gestori di ospedali, case...