Ideologie è il tema della diciassettesima edizione di Libri a catinelle, promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese e realizzata dalla Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” con il fedele sostegno dell’Ascom di Faenza e della Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale. Si parla molto di post-ideologico e di superamento delle ideologie. Davvero è così? Ma che cosa vuol dire ideologia? E ancora, possiamo invece distinguere tra vecchie ideologie e nuove ideologie? Questi alcuni degli interrogativi che si intendono porre con la rassegna castellana di promozione del libro e della lettura Libri a catinelle 2017.

Dopo il primo evento speciale a tema con Walter Leonardi in Dio mercato!, dopo le iniziative rivolte al mondo della scuola quali la gara di lettura con le classi quinte della scuola primaria e le classi prima della secondaria di primo grado (3 aprile e 2 maggio u.s.), le letture animate tratte da interessanti testi di filosofia per bambini (Pixie di Matthew Lipman e Il libro dei grandi contrari psicologici di Oscar Brenifier e Jacques Després) con la compagnia ravennate Panda Project, per la scuola primaria l’8 e il 9 maggio e per la scuole dell’infanzia il prossimo 15 maggio, Libri a catinelle continua con il secondo appuntamento di Pagine di storia locale.

Sabato 13 maggio alle ore 10.30, nella sala lettura della Biblioteca comunale Luigi Dal Pane il  Coordinamento Donne Spi Cgil di Faenza e Spi Cgil Lega di Faenza presentano il libro Mezzadri, metalmezzadri, metalmeccanici. Quando lavorare alla Cisa era una buona opportunità.
“Nel dopoguerra il territorio di Faenza ha visto un notevole sviluppo industriale, in particolare nel settore metalmeccanico: la fabbrica che maggiormente ha simbolizzato questo fenomeno è stata sicuramente la Cisa, che è presto diventata leader nazionale ed internazionale nella progettazione e costruzione di serrature e sistemi di sicurezza. Questo libro raccoglie diverse storie di vita e di lavoro delle lavoratrici e dei
lavoratori della Fabbrica di Faenza, si tratta spesso di appartenenti a famiglie mezzadrili che entravano gradualmente in fabbrica, modificando radicalmente il proprio modo di lavorare e di produrre, ma che mantenevano, almeno inizialmente, l’appartenenza alla famiglia mezzadrile. Il progetto ha inteso indagare “dal di dentro”, attraverso il racconto di chi l’ha vissuto, il significato che questo mutamento ha avuto per la realtà socio economica del territorio, come ha cambiato il modo di vivere dei protagonisti, con quali conseguenze, quale maturazione personale, come sono cambiati i rapporti sociali, come hanno affrontato l’impatto con la nuova realtà lavorativa, quale è stato il rapporto con i sindacati.” https://www.libroco.it

Il secondo evento speciale è previsto venerdì 19 maggio, alle ore 20.45 nel Teatrino del vecchio mercato: Massimo Ortalli presenta la trilogia di romanzi Il sole dell’avvenire di Valerio Evangelisti; lo scrittore Valerio Evangelisti interviene in video-conferenza. L’iniziativa è a cura della Biblioteca Libertaria Armando Borghi, in collaborazione con la Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”.

Info: Servizio cultura e biblioteca: Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” Piazzale Poggi, 6, Castel Bolognese | tel. 0546.655827 – 655828 – 655849;
e-mail biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it – www.comune.castelbolognese.ra.

redazione CBnewsAPPUNTAMENTI / EVENTIlibri a catinelleIdeologie è il tema della diciassettesima edizione di Libri a catinelle, promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese e realizzata dalla Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” con il fedele sostegno dell’Ascom di Faenza e della Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale. Si parla molto di post-ideologico...