Tre degli Acquerellisti Faentini, Patrizia Ossani, Giuseppina Bosi e Massimo Boncuore, in mostra alla sala espositiva in Via Emilia Interna n. 90 a Castel Bolognese,  da sabato 3 a domenica 11 settembre 2016.

La mostra intitolata “Arte e natura”, è patrocinata dal comune di Castel Bolognese, sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 19.30, e al mattino nei giorni di martedì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 12

La collettiva d’arte, sarà presentata inaugurata dal Presidente dell’Associazione Acquerellisti Silvano Drei, sabato 3 settembre alle ore 17.00.

Questa una breve biografia dei tre Acquerellisti che esporranno le proprie opere:
Patrizia Ossani vive e lavora a Faenza. Negli anni ‘80 ha frequentato la Scuola d’Arti e Mestieri “Tommaso Minardi” di Faenza ed i corsi di incisione e batik, per il quale ha una predilezione particolare e che insegna all’interno dell’Associazione Acquerellisti Faentini. E’ inoltre membro dell’Associazione “Arte e Dintorni” di Bagnacavallo e dell’Associazione “Amici dell’Arte” di Imola. Oltre al batik utilizza varie tecniche tra cui l’acrilico, l’incisione e l’acquerello. Ha partecipato a diverse mostre personali e collettive soprattutto in ambito locale e a diversi concorsi ottenendo riconoscimenti e premi.

Giuseppina Bosi è nata a Solarolo, ma vive a Castel Bolognese. Si è diplomata Maestra d’Arte all’Istituto d’Arte G. Ballardini di Faenza che ha frequentato dal ‘61 al ‘68. Ha conseguito a Ravenna il diploma di abilitazione per l’insegnamento di educazione artistica nelle scuole medie. Ha esposto in gallerie a Solarolo, Imola e preso parte a varie collettive in Emilia Romagna. La sua Arte è espressione di libertà. Dopo una pausa dettata dalle vicissitudini della vita ha ripreso da pensionata l’attività artistica frequentando l’Associazione Acquerellisti Faentini a cui è associata dal 2013 e con la quale partecipa alle varie iniziative proposte: collettive, estemporanee, conferenze, corsi e gite culturali.

Massimo Boncuore nasce a Faenza, dove vive e lavora. Insieme a Franco Chiappetta è lo scultore del gruppo. Fin da piccolo dimostra una particolare propensione per l’arte, in particolare il disegno, l’incisione del legno e la realizzazione di pannelli in terracotta. Autodidatta, ha frequentato corsi di disegno e di pittura, oltre a studi e atelier di importanti pittori, scultori e restauratori del faentino, a cui ha carpito i segreti e le tecniche, applicandole oggi specie nella scultura del legno. Ricava le sue sculture da rami e radici arboree, alle quali Boncuore ridona la vita in una vera e propria trasposizione dell’anima. Ama la natura che raffigura nei suoi dipinti fino a spaziare nell’arte della macro fotografia, dedicandosi in particolare al ritratto di fiori e insetti di cui cerca sempre di cogliere la naturale semplicità e bellezza. E’ un fedele e costante frequentatore dell’Associazione Acquerellisti e delle attività da essa promosse.

Redazione CBnewsMostremostra,sala espositivaTre degli Acquerellisti Faentini, Patrizia Ossani, Giuseppina Bosi e Massimo Boncuore, in mostra alla sala espositiva in Via Emilia Interna n. 90 a Castel Bolognese,  da sabato 3 a domenica 11 settembre 2016. La mostra intitolata 'Arte e natura', è patrocinata dal comune di Castel Bolognese, sarà visitabile tutti i giorni...