“QUANTI AMICI QUELLA SERA!”
PAROLE E MUSICA PER CASA NOVELLA
Domenica 12 giugno 2016 a Castel Bolognese serata a 20 anni dalla scomparsa della fondatrice

 “Gli amici, oh quanti amici quella sera…”. Scriveva così nel 1996 il cantautore forlivese Claudio Chieffo tra i versi de “La canzone di maggio” dedicata a Novella Scardovi e al marito Giuliano, che avevano da poco inaugurato la Casa d’Accoglienza San Giuseppe Santa Rita di Castel Bolognese, dalla quale poi è nata l’opera di Casa Novella.

Vent’anni dopo quella canzone e quell’inizio, e vent’anni dopo l’improvvisa scomparsa della fondatrice, Casa Novella organizza una serata per ricordare come all’origine di quest’opera che oggi accoglie 115 persone al giorno ci sia innanzitutto una grande amicizia. L’iniziativa dal titolo “Quanti amici quella sera! – Parole e musica per un’amicizia senza tempo a sostegno di Casa Novella” si terrà domenica 12 giugno 2016 alle ore 20.45 nel giardino della Casa d’Accoglienza San Giuseppe Santa Rita (via Biancanigo 1630, Castel Bolognese).

“Novella ha sempre inteso la Casa d’Accoglienza come il frutto di una grande amicizia vissuta con alcune persone – spiega la responsabile Adele Tellarini -. Se non ci fossero stati quegli amici a sostenere lei e Giuliano e a condividere la loro esperienza, la Casa d’Accoglienza non sarebbe mai nata. A maggior ragione, se a seguito della morte di Novella (avvenuta appena due mesi dopo l’inaugurazione) non fossimo stati accompagnati da quegli stessi amici dell’inizio e da altri che si sono aggiunti nel tempo, l’opera non sarebbe andata avanti. Per questo, con l’evento di domenica 12 vogliamo ricordarci come all’origine di Casa Novella ci sia innanzitutto un popolo di amici”.

Nel corso della serata le musiche di Benedetto Chieffo (voce) e Paolo Forlani (chitarra) si alterneranno agli interventi e alle testimonianze di Monica Poletto (presidente CdO Opere sociali), Eugenio Dal Pane (amico di Novella e Giuliano e fondatore di Itaca Libri) e Jader Dardi (ex sindaco di Castel Bolognese ai tempi della prima pietra e oggi responsabile Cna area faentina).

Casa Novella – sottolinea Jader Dardinon è nata dalla visione solitaria di qualche singolo, ma da un’azione collettiva che ha coinvolto tante persone e attorno alla quale si sono costruite condivisioni fino al punto di vedere realizzata un’opera che da 20 anni svolge una funzione molto importante per la comunità di Castel Bolognese e non solo”.

Info: www.casanovella.it

 

L’OPERA DI CASA NOVELLA OGGI

L’opera Casa Novella oggi accoglie complessivamente 115 persone al giorno e ne coinvolge circa 90 tra collaboratori e volontari. Nucleo fondante è l’Associazione San Giuseppe e Santa Rita, fondata nel 1990, che attraverso i volontari sostiene le varie attività. La Cooperativa Sociale Educare Insieme, sorta nel 2001, svolge attività educative e socio-riabilitative per ragazzi e adulti con disabilità e disturbi di vario genere; nel 2005 è nata la Cooperativa Sociale Botteghe e Mestieri per favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

Oltre alla Casa d’Accoglienza di Castel Bolognese, Casa Novella dispone di altre 5 strutture: il centro diurno Il Fienile di Castel Bolognese per offrire un aiuto scolastico ai minori in difficoltà; il centro diurno socio-occupazionale Casa Novella Laboratori di Barbiano (Cotignola) che accoglie giovani e adulti disabili; il centro di aiuto allo studio Il Battello di Castel Bolognese per i ragazzi delle scuole medie; la Casa Fabio Minguzzi di Tebano (Faenza) dove hanno sede il centro socio-riabilitativo La Maccolina, i laboratori occupazionali per ragazzi e adulti con disabilità psichiche e disturbi correlati, e il laboratorio di produzione di pasta (marchio “Pasta della Casa”) della Cooperativa Sociale Botteghe e Mestieri; infine la Casa La Pietra, situata nella sede di Castel Bolognese e dedicata all’ospitalità residenziale di madri con disagi psico-sociali insieme ai loro figli.

Redazione CBnewsAssociazioni - Circolicasa novella“QUANTI AMICI QUELLA SERA!” PAROLE E MUSICA PER CASA NOVELLA Domenica 12 giugno 2016 a Castel Bolognese serata a 20 anni dalla scomparsa della fondatrice  “Gli amici, oh quanti amici quella sera...”. Scriveva così nel 1996 il cantautore forlivese Claudio Chieffo tra i versi de “La canzone di maggio” dedicata a Novella...