carabinieriArticolo tratto dal sito: www.nuovodiario.com

«Chiedo scusa, ma quando fumo la marijuana mi sento meglio». Con queste parole un 65enne di Castel Bolognese, già noto alle forze dell’ordine, si è giustificato dopo che i carabinieri lo avevano arrestato la mattina di lunedì 9 novembre.
Il 65enne era finito sotto i riflettori dei carabinieri già la scorsa estate dopo che la figlia 19enne era finita in ospedale a causa di un’intossicazione da stupefacenti. Allora i militari avevano accertato che la droga era stata ceduta alla ragazza proprio dal padre.
A distanza di quasi tre mesi il 65enne è finito ancora nei guai dopo che i carabinieri, dopo averlo tenuto sotto controllo per qualche giorno, hanno fatto irruzione nella sua abitazione ed hanno trovato in cantina una serra domestica completa di tutti gli accessori con all’interno 13 piantine  di marijuana. Inoltre, in cucina, nascosto dietro un quadro, veniva rinvenuto mezzo panetto di hashish del peso di 60 grammi. il 65enne questa volta è stato arrestato in flagranza sia per la coltivazione che per la detenzione di droga e il giorno successivo è stato condannato a sei mesi di reclusione e a 1.200 euro di multa, pena sospesa.

Altre fonti:
“Chiedo scusa allo Stato, ma quando fumo ‘maria’ sto meglio”: in manette 65enne (RomagnaToday.it)

https://www.castelbolognesenews.eu/wp-content/uploads/2015/06/carabinieri.jpghttps://www.castelbolognesenews.eu/wp-content/uploads/2015/06/carabinieri-300x150.jpgRedazione CBnewsCRONACAarresto,carabibieriArticolo tratto dal sito: www.nuovodiario.com «Chiedo scusa, ma quando fumo la marijuana mi sento meglio». Con queste parole un 65enne di Castel Bolognese, già noto alle forze dell’ordine, si è giustificato dopo che i carabinieri lo avevano arrestato la mattina di lunedì 9 novembre. Il 65enne era finito sotto i riflettori...Notizie, informazioni, eventi, appuntamenti da Castel Bolognese (Ravenna)