È arrivata nei giorni scorsi la relazione del Servizio tecnico di bacino Reno della Regione Emilia-Romagna in merito alla situazione di dissesto verificatasi lo scorso inverno lungo la sponda destra del fiume Senio a valle della località Tebano, tra i Comuni di Faenza e Castel Bolognese.

Come si legge nella relazione, il responsabile del Servizio tecnico di bacino Reno, Ferdinando Petri, ha effettuato con i tecnici della sede distaccata di Lugo ripetuti sopralluoghi per monitorare l’evoluzione del dissesto, valutarne i temuti rischi a carico dell’abitato e le possibili misure di contrasto. I sopralluoghi hanno evidenziato l’estensione del fenomeno, che interessa tutta la lunghezza e larghezza del terrazzo fluviale e la sua lenta ma progressiva evoluzione, con una carente regimazione delle acque. Occorreranno opportuni interventi di regimazione da parte del privato.

Per quanto riguarda il movimento franoso in corso – si legge ancora nella relazione – al momento il piede della frana è sostanzialmente stabile, anche se esposto agli effetti erosivi in caso di severi eventi di piena.

Per restituire al Senio la necessaria regolarità idraulica – conclude la relazione – e allontanare ogni rischio di coinvolgimento dell’abitato di Castel Bolognese in un ipotetico e potenziale fenomeno esondativo, il Servizio tecnico di bacino Reno non si è limitato al costante controllo del corso d’acqua ma ha predisposto una perizia urgente di manutenzione straordinaria comprendente interventi di taglio totale delle piante in alveo e riprofilatura delle sponde. La perizia, del costo complessivo di 100.000 euro, è stata inserita nel Piano degli interventi urgenti in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio regionale nei giorni dal 4 al 7 febbraio 2015 (Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 232 del 30 marzo 2015). Non appena il Piano sarà approvato e diverrà esecutivo, il Servizio tecnico di bacino Reno procederà all’appalto e alla realizzazione dei lavori, per dare tranquillità e sicurezza a un territorio già provato dagli eventi meteo dello scorso settembre.

«Ringraziamo il Servizio tecnico di bacino Reno – fa sapere l’Amministrazione comunale di Castel Bolognese – per la dettagliata relazione e l’attenzione dimostrata alla problematica. Confidiamo nella rapida approvazione del Piano degli interventi e nel conseguente celere avvio dei lavori. Da parte del Comune di Castel Bolognese ci sarà la massima disponibilità e collaborazione».

Redazione CBnewsDALLA CITTA'biancanigo,maltempo,senioÈ arrivata nei giorni scorsi la relazione del Servizio tecnico di bacino Reno della Regione Emilia-Romagna in merito alla situazione di dissesto verificatasi lo scorso inverno lungo la sponda destra del fiume Senio a valle della località Tebano, tra i Comuni di Faenza e Castel Bolognese. Come si legge nella...Notizie, informazioni, eventi, appuntamenti da Castel Bolognese (Ravenna)