Prosegue fino al 28 settembre 2014, nella sala Espositiva di via Emilia interna, la mostra di Giulia Gorlova a Castel Bolognese.

Giulia Gorlova è una scultrice eclettica e fantasiosa. Russa d’origine, da anni risiede nel riminese. Figlia d’arte, ben presto si avvicina al mondo dell’arte. Termina la scuola d’arte nel Paese d’origine, viaggia, dipinge e modella spaziando tra il figurativo, il concettuale, il surreale.

Utilizza spesso i supporti ceramici, prediligendo il disco, la forma che esprime meglio il movimento e l’armonia. Il materiale e la forma, uniti alle grafiche complesse, di un certo rigore compositivo diventano così le costanti della Gorlova.

Il suo lavoro si concentra prevalentemente sul segno, ma anche sul colore, quale spesso è preludio del cambiamento, nel suo continuo susseguirsi di possibilità strutturali. I colori sono vivaci e luminosi nelle maioliche, più spenti ma affascinanti nelle eleganti composizioni raku.

Le figure si intrecciano a forme geometriche in una ricerca dell’evocativo fantasioso che si prefigge di rappresentare il mondo onirico e distante dalla realtà. Gorlova si esprime attraverso i canoni oggi a lei più congeniali in linea con astrazione geometrica e scelte concettuali.

La mostra castellana resterà aperta fino al 28 settembre, tutti i giorni dalle 16 alle 19,30

Redazione CBnewsAPPUNTAMENTI / EVENTIMostregiulia gorlova,mostraProsegue fino al 28 settembre 2014, nella sala Espositiva di via Emilia interna, la mostra di Giulia Gorlova a Castel Bolognese. Giulia Gorlova è una scultrice eclettica e fantasiosa. Russa d'origine, da anni risiede nel riminese. Figlia d'arte, ben presto si avvicina al mondo dell'arte. Termina la scuola d'arte nel...Notizie, informazioni, eventi, appuntamenti da Castel Bolognese (Ravenna)