Un riconoscimento ed un encomio ufficiale all’operato della polizia locale ed in particolare all’agente Ermanno Barzargli del comando associato dei vigili dell’associazione faentina. Questo è quello che è stato conferito nella giornata di ieri da parte del Sindaco di Castel Bolognese Daniele Bambi alla presenza del dirigente della Pm faentina Paolo Ravaioli e del responsabile locale Stefano Manzelli.
La stretta integrazione tra polizia municipale locale, carabinieri e polizia di stato ha infatti permesso di risolvere un problema molto fastidioso per la cittadinanza. L’agente Barzagli, su segnalazione di un collega, ha infatti prontamente fermato il cittadino, di nazionalità marocchina, che nel pomeriggio di giovedì si aggirava per le strade castellane senza documenti al seguito.
Il soggetto, noto all’operatore di Pm per fatti occorsi a Faenza, è stato fermato in centro vicino alla chiesa di San Petronio per essere immediatamente consegnato ai carabinieri della locale stazione di Castel Bolognese.
«A nome dell’amministrazione comunale – ha sottolineato il sindaco Daniele Bambi – ringrazio l’agente ed il servizio di Polizia municipale per l’efficacia dell’intervento a dimostrazione che l’integrazione tra le forze di polizia è fondamentale per il miglioramento della sicurezza urbana».

Redazione CBnewsDALLA CITTA'polizia municipaleUn riconoscimento ed un encomio ufficiale all'operato della polizia locale ed in particolare all'agente Ermanno Barzargli del comando associato dei vigili dell'associazione faentina. Questo è quello che è stato conferito nella giornata di ieri da parte del Sindaco di Castel Bolognese Daniele Bambi alla presenza del dirigente della Pm...