Un nuovo “furbetto” del volante, anzi del cronotachigrafo, è stato fermato e multato dalla Polizia municipale di Castel Bolognese-Faenza. Nella mattina di mercoledì 26 settembre un altro autotrasportatore, dopo quello beccato pochi giorni fa sempre lungo l’asse della via Emilia castellana, si è ritrovato nei guai a causa del malcostume di truccare la strumentazione di controllo sul proprio Tir. A metà mattina gli uomini della Polizia municipale di Castel Bolognese e Faenza hanno infatti fermato un tir all’altezza della discoteca “Le Cupole” a Castel Bolognese. Dai controlli di routine effettuati con strumentazioni particolari in dotazione alla Pm è emerso come lo stesso, a quella precisa ora, si sarebbe dovuto trovare in stato di riposo. Sono scattate così le ulteriori analisi effettuate sul cronotachigrafo del tir ed è emerso come questo fosse stato manomesso utilizzando un magnete. Manomissione pericolosa e sempre più utilizzata dagli autotrasportatori con l’evidente scopo di alterare le registrazioni dei tempi di guida e di riposo. Stessa sorte era toccata anche al limitatore della velocità reso incapace di operare grazie allo stratagemma dell’utilizzo di una tradizionale calamita.
Al camionista, un 45enne barese, è stata immediatamente revocata la patente e gli è stata elevata una multa di 5mila euro. Multa che potrebbe arrivare anche per la ditta titolare del trasporto a seguito dei controlli che verranno effettuati.
Il controllo sui mezzi pesanti anche lungo l’asse della via Emilia nel tratto faentino sta evidenziando come questa pericolosa prassi, nonché reato, si stia moltiplicando. Per questo la polizia municipale continuerà a presidiare ed effettuare servizi di controllo estendendoli in futuro anche alle ore serali.

Redazione CBnewsDALLA CITTA'cronotachigrafo,polizia municipaleUn nuovo 'furbetto' del volante, anzi del cronotachigrafo, è stato fermato e multato dalla Polizia municipale di Castel Bolognese-Faenza. Nella mattina di mercoledì 26 settembre un altro autotrasportatore, dopo quello beccato pochi giorni fa sempre lungo l'asse della via Emilia castellana, si è ritrovato nei guai a causa del...