Per il sedicesimo anno consecutivo la confraternita di Misericordia di Castel Bolognese realizza l’iniziativa “Amici senza frontiere”. Nel mese di luglio e per metà di quello di agosto questa associazione e le famiglie castellane che aderiscono all’iniziativa di solidarietà si adoperano per permettere a una trentina dì ragazzi provenienti da Moghilov in Bielorussia di trascorrere un  soggiorno piacevole e diverso nel nostro paese.
Un soggiorno che in tutti questi anni sta aiutando i ragazzi a migliorare le loro precarie condizioni di salute, causate dall’incidente nucleare di Cernobyl. Anche quest’anno durante la loro breve permanenza i giovani ospiti e i loro accompagnatori vengono accolti in Municipio, per un saluto da parte del Sindaco che offrirà loro un piccolo rinfresco. Al momento del commiato, avvenuto nella giornata di mercoledì sera dopo che i bambini e i loro accompagnatori sono stati ospitati allo stabilimento Amarissimo di Lido di Savio, l’Amministrazione comunale ha reso ad ognuno dei presenti un piccolo omaggio, offerto da ditte ed enti della città. Nello specifico è stato regalato a ciascun ospite l’ingresso per una giornata da trascorrere a Mirabilandia.
I ragazzi durante il soggiorno sono seguiti dal lunedì al venerdì, dalla mattina fino alla sera, dalla Misericordia castellana in attività diverse come gite al mare, nel territorio, in piscina. Nel week-end invece i ragazzi possono trascorrere totalmente il proprio tempo con le famiglie castellane che li ospitano.

Redazione CBnewsDALLA CITTA'bambini,bielorussiPer il sedicesimo anno consecutivo la confraternita di Misericordia di Castel Bolognese realizza l'iniziativa 'Amici senza frontiere'. Nel mese di luglio e per metà di quello di agosto questa associazione e le famiglie castellane che aderiscono all'iniziativa di solidarietà si adoperano per permettere a una trentina dì ragazzi provenienti...Notizie, informazioni, eventi, appuntamenti da Castel Bolognese (Ravenna)