Si è risolto senza gravi danni alle persone l’incidente che si è verificato alle 17,30 circa di venerdì 20 novembre. Nell’occasione un veicolo percorrendo la via Emilia con direzione Faenza – Imola, giunto poco dopo alle Cupole ha iniziato una manovra azzardata di sorpasso che è terminata con l’investimento di una signora che stava attraversando la pericolosa strada statale sulle strisce pedonali poste in prossimità del nuovo Conad.
Per fortuna l’incidente non ha causato gravi danni all’utente delle due ruote. Se la passerà invece peggio l’automobilista che e risultato talmente alterato da stupire la polizia municipale intervenuta sul luogo del sinistro. Oltre 3,0 g/l di alcol nel sangue sono stati trovati dopo aver fatto sostenere all’automobilista l’alcool test. Un record che costerà molto caro all’incauto utente stradale. Oltre alla confisca dell’automobile, infatti, è scattata la denuncia a piede libero con il ritiro della patente. Sarà così sorvegliato speciale per molto tempo e difficilmente tornerà alla guida prima di un anno, dopo aver affrontato anche spese legali e di giustizia molto salate. Ma la vicenda tutto sommato ha avuto un epilogo favorevole. Sul posto per gli accertamenti è accorsa la polizia municipale castellana. La stessa polizia che durante la serata, fino alle ore 24, ha effettuato altri controlli nel territorio castellano coadiuvata dai volontari per la sicurezza.

Redazione CBnewsCRONACAincidente,polizia,sicurezzaSi è risolto senza gravi danni alle persone l’incidente che si è verificato alle 17,30 circa di venerdì 20 novembre. Nell’occasione un veicolo percorrendo la via Emilia con direzione Faenza - Imola, giunto poco dopo alle Cupole ha iniziato una manovra azzardata di sorpasso che è terminata con l'investimento...